Nasce a Firenze un nuovo spazio per le arti performative, il Tenax Theatre, da un’idea di Giancarlo Cauteruccio e dalla volontà di PRINCE S.R.L., gestore del Tenax. Il progetto si fonda sull’idea del rilancio di un ex teatro, costola della casa del popolo di Peretola, centro propulsore di una critica area periferica di Firenze, che all’inizio degli anni ’80 è stato trasformato in uno dei luoghi di culto più importanti d’Italia.

Protagonista di una storia trentennale legata alle sperimentazioni musicali, all’innovazione dei Suoni e vivaio di importanti artisti delle arti e della performance, Tenax diventa ora luogo di un teatro immersivo, spazio attivo tecnologicamente attrezzato per ospitare laboratori, performance, recital.

Il progetto 2018 avrà come fulcro una serie di performance dal titolo CorpoImmaginE realizzate attraverso un laboratorio attivo e permanente per attori, danzatori, musicisti condotto da Giancarlo Cauteruccio, e da altri importanti artisti delle arti sceniche e performative, e che vedrà il coinvolgimento di numerosi giovani artisti selezionati in collaborazione con la Fondazione Toscana Spettacoli onlus e il centro Opus Ballet di Firenze.

Il pubblico, in questa nuova concezione artistico-creativa potrà incontrare nuovi punti di riferimento e accrescere consapevolmente il suo rapporto con nuovi territori delle arti. In sinergia con il Quartiere 5 e con le altre istituzioni culturali dell’area, si creeranno momenti di coinvolgimento diretto dei cittadini nelle attività di spettacolo.

Krypton pone alla base del suo progetto l’immagine come elemento portante di un teatro fortemente estetico al fine di recuperare quella “drammaturgia della luce” che ha caratterizzato il suo lungo percorso anche in favore dei giovani che, nell’immagine, trovano un importante riferimento per la loro espressione e il loro comportamento relazionale.

Un teatro immersivo nel quale lo spettatore diventa fruitore non più passivo dell’azione spettacolativa ma parte attiva di un nuovo processo percettivo. D’altronde l’Immagine che ha caratterizzato un importante momento storico del teatro italiano, oggi più che mai pone reali interrogativi non solo nell’arte ma soprattutto nella società e nelle realtà giovanili. Questa necessità e condizione della contemporaneità è riscontrabile nell’approccio alle nuove forme di comunicazione nelle quali l’”utente” vuole partecipare, condividere ed essere protagonista.

Performance experiences – serie I

30 giovani under 30 tra artisti visivi, performer, danzatori, musicisti

In collaborazione con Tenax e Fondazione Toscana Spettacoli

e con la partecipazione straordinaria di DIDA – Università di Firenze, Accademia di Belle Arti di Firenze

e Centro Coreografico Internazionale Opus Ballet

Tutti i giovedì alle 21,30 dal 12 aprile al 10 maggio 2018

c/o Tenax via Pratese, 46 – Firenze

info 055 2345443 – info@teatrostudiokrypton.it

MIGRAZIONI DIGITALI

MIGRAZIONI DIGITALI

MIGRAZIONI DIGITALI Il progetto mira a mettere in connessione, attraverso un format stratificato che fornisca elementi di conoscenza esperienziale e di partecipazione sinergica, 2 modelli culturali e creativi diversi ma potenzialmente complementari: l’arte...