TENAX THEATRE

Nato da un idea di Giancarlo Cauteruccio e Massimo Bevilacqua, Tenax Theatre affronta il tema della periferia non solo come luogo fisico ma come periferia linguistico-espressiva. Una sorta di scardinamento del sistema teatrale di tradizione in favore di un...

DAL MONTE UNA LUCE AURORALE

DAL MONTE UNA LUCE AURORALE opera di Teatro Architettura site specific per la facciata della Basilica di San Miniato al Monte 8-9 settembre alle ore 21,30 ideazione e regia Giancarlo Cauteruccio Colonna sonora con brani del M° Giusto Pio Voce recitante...

FILIPPO BRUNELLESCHI. UN UOMO NEL FUTURO

DA MERCOLEDì 26 A VENERDì 28 SETTEMBRE
Chiesa di Santa Verdiana
Drammaturgia originale di Giancarlo Di Giovine
con Roberto Visconti. Regia Giancarlo Cauteruccio. Scene e video Massimo Bevilacqua

NEL CHIOSTRO DELLE GEOMETRIE

L'ex convento di Santa Verdiana a Firenze, poi carcere femminile, oggi sede del Dipartimento di Architettura, viene aperto per la prima volta al quartiere di Sant'Ambrogio e alla città con un progetto ideato da Teatro Studio Krypton in collaborazione con...

DRAMMATURGIA DELLO SPAZIO-per un teatro di luoghi

Krypton ha affrontato due aspetti fondamentali dell’arte scenica: il rapporto con il palcoscenico – inteso come macchina/macchineria, spazio – naturalmente vocato alla sperimentazione/applicazione delle nuove tecnologie; e il teatro – inteso come sistema complesso di convergenza dei linguaggi espressivi e, come tale, disponibile all’intervento nello spazio fisico, all’architettura e alle relazioni tra arte e territorio. Questo percorso di visione interdisciplinare ha fatto sì che Krypton attraesse a sé generazioni di giovani che ha saputo coinvolgere nel suo lungo percorso artistico, offrendo loro concrete e tangibili opportunità formative e lavorative nei diversi ambiti delle arti. 

In evidenza

FUORI ACCADEMIA

ATTENZIONE! l’evento FUORI ACCADEMIA previsto per il 19 luglio è stato rinviato a data da definirsi.

NEL CHIOSTRO DELLE GEOMETRIE

L'ex convento di Santa Verdiana a Firenze, poi carcere femminile, oggi sede del Dipartimento di Architettura, viene aperto per la prima volta al quartiere di Sant'Ambrogio e alla città con un progetto ideato da Teatro Studio Krypton in collaborazione con...

CorpoImmaginE

CorpoImmaginE è un'opera immersiva nella quale lo spettatore diventa fruitore non più passivo dell'azione ma parte attiva di un nuovo processo percettivo secondo quella necessità e condizione della contemporaneità riscontrabili nell'approccio...

Fondatore

Giancarlo Cauteruccio

Giancarlo Cauteruccio

Fondatore Teatro Studio Krypton

Noto in Italia e all’estero per la sua particolare poetica basata sul rapporto tra arte e tecnologia. Il Teatro di Luce, gli ambienti video, le performances sul paesaggio appartengono ad una sperimentazione avviata fin dalla fine degli anni ’70. Al suo attivo si contano oltre trenta allestimenti registici e scenografici di spettacoli presentati nei maggiori teatri italiani e in diverse città del mondo come La Mama Theatre di New York, il Mossoviet di Mosca, Documenta di Kassel, il Festival di Zagabria, e poi Oslo, Valencia e Berlino. Nella città austriaca di Linz il regista ha realizzato nel 1986 lo spettacolo inaugurale del festival Ars Electronica, successivamente lo spettacolo Angeli di Luce e la messa in scena de L’Oro del Reno di Wagner Richard alla Brucknerhaus. Protagonista del rinnovamento del teatro contemporaneo, Cauteruccio, con i suoi lavori ha dato grande impulso a un approccio che vede il teatro come uno spazio che deve essere strutturato con la luce e con il suono. A Firenze ha fondato il gruppo “Il Marchingegno” nel 1977 e nel 1982 insieme a Pina Izzi il Gruppo Multimediale Krypton; ha creato spettacoli teatrali affidati esclusivamente a elementi visuali, attraverso l’utilizzo di monitor, laser e neon, all’interno di spazi virtuali. Pioniere nella sua espressività artistica ha realizzato ambientazioni e installazioni in spazi urbani, opere di teatro musicale. Con lui hanno collaborato Franco Battiato, Salvatore Sciarrino, Giusto Pio e Litfiba. Nella sua produzione artistica rientrano alcune produzioni video: Corpo, premio Utaré, Centro Videoarte Ferrara, 1982.

Mostra scheda completa

Stay tuned